24.01.2022.

Autore: Dott. Ante Žuvela

Vantaggi del laser nel trattamento del granuloma

Il granuloma è un'infiammazione del tessuto che si forma attorno alla radice di un dente, il più delle volte per un'infezione batterica. La carie è una delle cause più comuni di granuloma.

Vantaggi del laser nel trattamento del granuloma

Il granuloma si manifesta quando un'infezione si diffonde dalla camera pulpare all'esterno della radice del dente, provocando l'infiammazione del parodonto attorno alla radice, perciò usiamo spesso il termine infiammazione periapicale quando parliamo di granuloma.

Il granuloma è visto ai raggi X come un'area illuminata attorno alla radice del dente. Per la diagnosi del granuloma sono molto importanti anche l'anamnesi del paziente, l'esame intraorale e i test intraorali. Un paziente con granuloma può avvertire un forte dolore o può essere asintomatico, completamente inconsapevole di averlo. La CBCT è spesso utilizzata come diagnosi aggiuntiva, con cui otteniamo una visione 3D più accurata della lesione ossea.

Il trattamento del granuloma comporta, laddove necessario, che il dente venga anestetizzato per allevare il dolore del paziente. Una volta creata un'area di lavoro ben asciutta, si eliminano tutte le carie e si chiudono tutti i canali. Quando il medico trova i canali, il suo compito è perforarli fino in fondo, misurarli con precisione e allargarli. Questo non solo rimuove meccanicamente i batteri, la dentina infetta e il tessuto pulpare residuo, ma crea anche lo spazio per il risciacquo con disinfettante e per l'ingresso del laser per l'intera lunghezza della radice. Il trattamento classico del granuloma consiste in un intervento meccanico nel canale con aghi e nella disinfezione, il più delle volte con ipoclorito di sodio. Tuttavia, quando si utilizza il laser, l'effetto della disinfezione sui canali radicolari è significativamente maggiore. Sebbene i comuni disinfettanti siano molto efficaci, la possibilità di penetrazione nei canali laterali della radice è molto ridotta rispetto al laser. Mentre i disinfettanti possono eliminare l'80% dei microrganismi a una profondità di 100 µm, i laser sono efficaci al 99,92%. Naturalmente, maggiore è l'eliminazione dei batteri, maggiori sono le probabilità di successo della terapia.

Quelli utilizzati nel trattamento del granuloma sono laser a diodi con una lunghezza d'onda di 840 nm e laser a erbio con una lunghezza d'onda di 2790 nm.

Dopo aver eliminato con successo i microrganismi dal canale, questo viene riempito con cemento e guttaperca. Per quanto nel trattamento sia importante l'eliminazione dei microrganismi, per una terapia del granuloma implementata con successo è fondamentale anche un buon riempimento 3D del canale con filler.

Al termine del trattamento si acquisiscono le immagini RVG subito dopo il riempimento, per controllare il riempimento stesso, e poi di nuovo dopo 3, 6 e 12 mesi. Secondo le dimensioni del granuloma, l'osso attorno alla radice del dente dovrebbe rigenerarsi completamente in un periodo di 6-12 mesi dal termine della terapia endodontica.

Dott. Ante Žuvela
Autore

Dott. Ante Žuvela

Il dott. Ante Žuvela si è laureato in odontoiatria a Fiume, nel 2014. Nel 2016 ha terminato il corso Sistema completo di endodonzia meccanica presso Novodent Opatija e nel 2017 il corso di Endodonzia e trattamento reciproco del canale presso Interdent Celje. Nel 2018 ha preso parte al Corso di Fotografia Odontoiatrica AE Vision Zagreb. Nel 2018 ha completato il Corso di Endodonzia e trattamento laser del canale presso la Facoltà di Odontoiatria di Zagabria, e nel 2019 il Corso intensivo di endodonzia e restauro al Dentum Medical Rijeka.